La Storia delle Terme Rosapepe

Il 13 Ottobre del 1907 a Contursi Terme (Sa) nella casa del Sig. Giacomo Mastroberti sita in via Cairoli n.9 innanzi al Notaio Teodoro Fasano di Saverio fù costiutita una comunione di beni tra i Comunisti Giacomo Cavalier Rosapepe fù Francesco Medico Chirurgo, Felice Rosapepe di Francesco sia in nome proprio che in nome e parte dei Sig.ri germani Carlo, Attilio, Raffaele e Lucia Rosapepe di Francesco, possidenti; Giacomo Mastroberti di Giacomo Medico Chirugo.

Sorgente S. Antonio al Monte

La storia della sorgente di S. Antonio al Monte è avvincente e ricca di riferimenti storici che ne sottolineano l’importanza.

Origini Romane: La scoperta di questa sorgente risale all’epoca romana, un periodo in cui la cura delle acque termali era già ben conosciuta. È interessante notare che Plinio il Vecchio, nel I secolo a.C., fece riferimento a queste sorgenti descrivendone le caratteristiche peculiari. Tra queste, una delle più notevoli era la capacità dell’acqua di marmorizzare la vegetazione che vi cadeva all’interno, un fenomeno che da allora ha affascinato generazioni di visitatori.

Efficacia Terapeutica: Nel corso del XVIII secolo, l’efficacia terapeutica delle acque di S. Antonio al Monte divenne oggetto di studio e interesse. Questo periodo segnò l’inizio di un riconoscimento più ampio dei benefici effetti curativi delle sorgenti.

Ricerca Contemporanea: Gli studi condotti in tempi recenti hanno confermato l’importanza di queste acque termali. In particolare, sono stati riconosciuti i benefici effetti nella cura delle vasculopatie in forma cronica. Questo rafforza la tradizione millenaria di utilizzare le sorgenti come risorsa terapeutica preziosa.

In sintesi, la sorgente di S. Antonio al Monte rappresenta una testimonianza vivente della lunga storia di utilizzo delle acque termali per scopi curativi. Dall’epoca romana fino ai giorni nostri, la sua importanza è stata costantemente riconosciuta e sottolineata da una serie di riferimenti storici e studi scientifici, confermando il suo valore nella promozione della salute e del benessere.

WhatsApp Image 2023-05-15 at 12.26.25
WhatsApp Image 2023-05-12 at 17.46.03
WhatsApp Image 2023-05-15 at 15.35.24
WhatsApp Image 2023-05-15 at 12.30.26

La Costituzione della prima Società

La famiglia Rosapepe aveva già una visione. Avevano sempre creduto nelle proprietà curative delle acque termali locali. La famiglia si immerse nell’elaborato processo di costituzione della società. Il 13 Ottobre del 1907 a Contursi Terme (Sa) nella casa del Sig. Giacomo Mastroberti sita in via Cairoli n.9 innanzi al Notaio Teodoro Fasano di Saverio fù costiutita una comunione di beni tra i Comunisti Giacomo Cavalier Rosapepe fù Francesco Medico Chirurgo, Felice Rosapepe di Francesco sia in nome proprio che in nome e parte dei Sig.ri germani Carlo, Attilio, Raffaele e Lucia Rosapepe di Francesco, possidenti; Giacomo Mastroberti di Giacomo Medico Chirugo redassero gli statuti, determinarono la struttura azionaria. Con il capitale necessario, iniziarono la costruzione delle strutture termali.  Fu progettato un   sistema di intubazione per garantire la qualità e l’integrità dell’ acqua termale per garantire la temperatura perfetta per ogni piscina.

WhatsApp Image 2023-05-15 at 15.39.01
WhatsApp Image 2023-05-15 at 15.39.03 (1)
WhatsApp Image 2023-05-15 at 16.20.04

La Seconda Guerra Mondiale

Il 22 Settembre 1943, in un momento critico durante la Seconda Guerra Mondiale, Alfredo e Italo De Ruggieri, padre e figlio, si trovavano nell’albergo Rosapepe, da cui avevano una vista privilegiata del ponte Oliveto. Armati di un binocolo, stavano osservando attentamente le operazioni di minamento che le truppe tedesche stavano eseguendo sul ponte.

Tuttavia, la loro presenza non passò inosservata. Una pattuglia tedesca, sospettando un’attività di spionaggio, si diresse all’albergo e arrestò immediatamente i due uomini, insieme al guardiano Angelo Raffaele Forlenza. Accusati di spionaggio, senza alcun processo o giustificazione, i tre uomini furono fucilati sul posto, diventando vittime innocenti della furia della guerra.

Nel 1962, per onorare la memoria di Alfredo e Italo De Ruggieri e Angelo Raffaele Forlenza, il Comune di Contursi Terme decise di erigere una lapide commemorativa nel cortile dell’albergo. Questa lapide serve come testimonianza di coraggio e sacrificio in un periodo tumultuoso della storia, ricordando il contributo di persone comuni che hanno dato la propria vita per la causa della libertà durante la Seconda Guerra Mondiale.

WhatsApp Image 2023-05-15 at 15.42.03
WhatsApp Image 2023-05-15 at 12.27.29
WhatsApp Image 2023-05-15 at 16.45.56
Antonio Barletta con la Fiat 618 prodotta dalla Fiat tra la fine degli anni '30 e l'inizio degli anni '50 accompagnò gli ospiti delle Terme Rosapepe di Contursi Terme per le loro Cure Termali. Foto Giovanni D'angelo

Gli anni 60

Negli anni ’60, le cure termali continuarono a essere una forma di terapia molto popolare, sebbene ci fossero alcune differenze rispetto ai giorni nostri. I pazienti viaggiavano verso Contursi Terme per il clima e le loro sorgenti termali. Il trattamento principale consisteva spesso in bagni termali. I pazienti venivano immersi in acque termali calde, che già aveva effetti benefici sulla salute e sul benessere. Le acque termali venivano anche già utilizzate per applicazioni locali, come impacchi caldi o fanghi terapeutici. Queste applicazioni erano mirate a trattare specifiche condizioni o sintomi.

Negli anni ’60, si verificarono cambiamenti sociali e culturali, ma le cure termali rimasero una forma di terapia tradizionale e rispettata. Tuttavia, l’interesse per il benessere e l’aspetto ricreativo delle terme cominciò a emergere in questo periodo, preannunciando le tendenze future nell’industria del benessere.

In generale, gli anni ’60 rappresentarono un periodo in cui le cure termali erano ancora ampiamente praticate come terapia medica, ma cominciavano a evolversi per includere elementi di benessere e relax che sarebbero diventati più evidenti nelle decadi successive.

Anni 1980/1990

Gli anni ’80 furono  un periodo di crescita e cambiamento per le Terme Rosapepe, con una maggiore concentrazione sul benessere, la bellezza e la cura della persona. Le terme continuarono a essere un luogo di relax e cura per il corpo e la mente, con una gamma sempre più ampia di servizi e trattamenti a disposizione dei visitatori. Con l’attenzione crescente alla bellezza e alla cura della pelle,  iniziarono ad offrire trattamenti estetici, come massaggi per la cellulite e programmi di bellezza. Le terme iniziarono a modernizzare le loro strutture per offrire servizi più all’avanguardia. Ciò includeva l’introduzione di piscine termali con idromassaggio, saune, trattamenti spa avanzati e servizi di ristorazione di alta qualità. Durante gli anni ’90, cresceva l’interesse per uno stile di vita sano. Le Terme Rosapepe iniziarono a integrare programmi di fitness, attività sportive e trattamenti benessere per rispondere alle esigenze di coloro che cercavano una vacanza salutare.

WhatsApp Image 2023-05-15 at 13.59.31
WhatsApp Image 2023-05-15 at 16.24.19
WhatsApp Image 2023-05-15 at 14.30.54 (1)

L'evoluzione del marchio Terme Rosapepe

Il logo delle Terme Rosapepe è molto più di un semplice simbolo; è il volto stesso dell’azienda, una rappresentazione visiva della sua identità in continua evoluzione. Paragonare il logo al viso di una persona è un modo suggestivo per comprenderne il significato profondo.

Come il volto di una persona, il logo delle Terme Rosapepe ha attraversato un viaggio di trasformazione nel corso degli anni, riflettendo le fasi di maturazione e lo sviluppo raggiunto dall’azienda stessa. Questo logo è stato il testimone silenzioso delle epoche che sono trascorse, adattandosi e reinventandosi per rimanere rilevante e rappresentare al meglio l’identità delle Terme Rosapepe.

All’inizio del suo percorso, il logo è stato semplice e austero, riflettendo l’umile inizio delle Terme Rosapepe. Con il passare del tempo, ha subito una trasformazione, aggiungendo elementi che simboleggiano la crescita e l’espansione dell’azienda. Nella sua forma attuale, il logo delle Terme Rosapepe è un simbolo di riconoscimento istantaneo, una rappresentazione visiva dell’ impegno per il benessere e la cura. Ogni elemento del logo può essere stato scelto con cura per comunicare un messaggio specifico, che va oltre le parole. Infine, il logo non è solo ciò che l’azienda vuole mostrare di sé, ma anche ciò che i suoi clienti e ospiti percepiscono. È il legame tra le esperienze delle persone e l’identità delle Terme Rosapepe, un ponte emotivo che unisce passato, presente e futuro. Il logo delle Terme Rosapepe è molto più di un semplice simbolo grafico; è un custode della storia e della visione dell’azienda, un’espressione visiva della sua evoluzione e un mezzo per comunicare il suo impegno verso il benessere e la cura.

WhatsApp Image 2023-05-14 at 17.20.33
WhatsApp Image 2023-05-14 at 16.51.15
Mission
“La missione della famiglia Rosapepe nell'ambito termale è un impegno duraturo a offrire il massimo benessere e cura ai loro ospiti, preservando la tradizione delle Terme Rosapepe"

Dal 1907 la tua Casa lontano da Casa.

Le Terme Rosapepe non sono solo un luogo di relax, ma un luogo in cui il benessere, la cura e la tradizione si fondono per offrire un’esperienza che va oltre il semplice trattamento termale. Siamo determinati a essere il rifugio di benessere preferito dai nostri ospiti, sempre pronti a condividere con loro il nostro impegno per una vita sana e felice. Oltre alle cure termali, desideriamo che i nostri ospiti creino ricordi preziosi durante il loro soggiorno. Lasciare una traccia positiva nella vita di coloro che ci visitano è una parte essenziale della nostra missione.

© Terme Rosapepe srl -2024. Tutti i diritti riservati

Merry

Christmas

Regala Benessere

Merry

Christmas